• Facebook Icona sociale
  • YouTube Icona sociale
  • Black Icon Instagram

Professione ai sensi della Legge n.4 del 14 Gennaio 2013

L'Astrologia secondo l'Alchimia

   L'ASTROLOGIA è una conoscenza che interconnette moltissimi aspetti dell'esistenza. E' un LINGUAGGIO SIMBOLICO ARCHETIPICO, che interagisce costantemente con noi, anche senza esserne consapevoli. In passato era materia di studio nelle grandi accademie universitarie, Bologna nel 1088 a seguire Siena e Firenze.
L'astrologia è decaduta nei secoli perché E' DECADUTA LA COSCIENZA E LA CONOSCENZA DELL'UOMO; Dicendo conoscenza non si vuol certo intendere il saper a pappagallo qualcosa, senza averci riflettuto o ragionato sopra, ma semplicemente il vivere esperenzialmente, il riflettere individualmente, il ragionare analogicamente le forze sottili e metafisiche che governano la natura e l'uomo stesso.
Nonostante il suo decadimento, nei secoli essa è rimasta conservata e divulgata nei suoi ordini più segreti, uno fra i più famosi i Rosa Croce dissipatosi alla fine del 1800.
Tale scienza sta lentamente tornando, ed è fortemente ripresa in considerazione dai ricercatori del presente.
Quando si parla di segni zodiacali, si parla di momenti stagionali come primo aspetto, che si declinano nell'uomo, dove in esse vi è un insieme di forze o un tipo di energia, che si predispone per fare e vivere determinati aspetti fuori e dentro di noi.
Spesso con ostinazione ci si fissa nel criticare l'Astrologia, affermando che astronomicamente le costellazioni sono più di 12, e questo è assolutamente vero ma ancora ci sfugge il senso dell'Astrologia, continuando a vedere le cose ancora esclusivamente con la polarizzazione nel pensiero razionale.
I 12 Segni Zodiacali sono in primo luogo lo sfondo simbolico oggettivo, ma anche IL POTENZIALE CELESTE CHE SI RIVERSA NELL'ESISTENZA MATERIALE.
L'antico osservava la natura e il suo variare sottile delle energie metafisiche che in esse vedeva e percepiva, e nell'osservare queste forze mappava il variare di tale energia avendo come primo riferimento lo spostamento del Sole durante l'anno; IL SOLE ERA CONSIDERATO IL PRINCIPIO DIVINO, il principale rappresentante cosmico e materiale del divino, perchè le antiche civiltà in particolar modo l'EGIZIO, era fortemente connesso con la natura delle cose, ed era proprio il Sole che dava riferimento all'inizio della stagione, il cuore della stagione e la fine della stagione, passando alla prossima stagione, al prossimo momento, oggettivo come primo aspetto e sottile metafisico dall'altro.
 
Siamo un microcosmo dove in esso è conservato il nostro potenziale destino e studiando il macrocosmo possiamo conoscerlo.
Nello studio del proprio TEMA NATALE o di Nascita, ovvero la foto del cielo nel momento della propria nascita, si inizia a delineare il tracciato del singolo individuo, del suo sviluppo, di quello che deve imparare e quello che è bene che lasci andare, e allora piano piano con la pratica l'Astrologia porta sia il soggetto che la studia o chi aiuta qualcun'altro a conoscere il suo TEMA NATALE (OVVERO SE STESSO), a conoscere le grandi energie che permeano la vita di questo pianeta, la vita di tutti i regni di natura, e fargli capire che tutte queste grandi e potenti energie che sono declinate ovunque sul piano esistenziale e rappresentate da ogni singolo e principale pianeta, lo immettono in un preciso piano determinato, per comprendere quale sia il piano evolutivo cosmico ma anche il piano evolutivo della singola persona.
Il linguaggio astrologico E' IL LINGUAGGIO DELLE ORIGINI, con i suoi pianeti (su un piano oggettivo), funzioni e forze (su un piano psicologico nell'uomo e naturale per l'ambiente che ci circonda), i 4 elementi, e le tre croci, cardinale fissa e mutevole.
i valori di queste funzioni chiamate pianeti, non sono dati dall'antico a caso, ma vi è tutta un'educazione, se comprendiamo tutto questo entriamo nell'EDUCAZIONE ASTROLOGICA, che ti spiega chi sei e a che punto sei del tuo cammino astrologico, psicologico e metafisico.